Partitivo

Da Dizionario Italiano.
Sillabazione:

【par-ti-tì-vo】

Definizione e Significato:

Aggettivo, Sostantivo

  • Aggettivo Grammatica, Di costrutto con cui si indica il rapporto tra una parte e una totalità ‖ complemento partitivo, l'espressione che indica la totalità rispetto alla parte considerata (per esempio dei miei compagni, nella frase ho invitato solo alcuni dei miei compagni) ‖ articolo partitivo, rappresentato dalle preposizioni Articolo del, dello, della etc..., usate con il Significato di «una parte di, un po' di» (per esempio versami del latte)
  • Sostantivo Maschile Grammatica, Complemento partitivo


  • Il costrutto partitivo è formato da un quantificatore che indica la parte e da un complemento partitivo che indica il tutto. Se la totalità di riferimento è fatta di cose numerabili, il complemento partitivo, necessariamente Plurale, è introdotto indifferentemente da di o tra/fra: uno (o due, tre etc...) dei tuoi amici; la maggioranza delle automobili; alcuni fra loro. Se invece la totalità di riferimento è rappresentata da una cosa non numerabile o da un termine collettivo, il complemento partitivo può essere introdotto solo da di: molta di questa lana; una parte della scolaresca. Quando il complemento partitivo costituisce il tema (anticipato o posticipato) di una frase segmentata, viene richiamato con il Pronome ne: di guai, ne ho già passati tanti. Qualora il gruppo abbia funzione di soggetto e sia costituito da un quantificatore collettivo e da un complemento partitivo al Plurale, il predicato concorda preferibilmente con il quantificatore: un gruppo di persone partì (o partirono) subito; con un po' invece è di norma il Plurale: un po' di libri sono rimasti invenduti; se il complemento partitivo regge una frase relativa, il verbo di questa si concorda sempre con il partitivo: ho mangiato una delle paste che erano in frigo. Il superlativo relativo è formato proprio da un costrutto partitivo: il più simpatico dei tuoi colleghi