Passare

Da Dizionario Italiano.
Sillabazione:

【pas-sà-re】

Definizione e Significato:

Verbo

  • verbo intransitivo (Ausiliare essere) 【sogg-v
  • Detto del tempo, trascorrere;
    frequente accompagnato da complemento predicativo riferito al soggetto: le ore passano liete; il complemento predicativo può essere espresso da un Avverbio: il tempo passa velocemente
  • Con soggetto non animato, andare via, finire: il temporale passerà presto
  • Essere approvato o promosso: è passata una nuova legge; all'esame sono passato
  • sogg-v-prepassarearg
  • Transitare attraverso o in un luogo: passare per una città, lungo la riva; spostarsi rispetto a qualcuno o qualcosa, spesso seguito da locuzioni preposizionali: passare davanti, dietro a qualcuno o qualcosa; passare di fianco, vicino a qualcuno o qualcosa; passare sopra, sotto qualcosa; in situazione nota l'Argomento può essere sottinteso: hai visto passare il professore?; è usato anche Estensione, con il Significato di fare tappa da qualcuno o in un certo luogo: passare dalla zia, al supermercato
  • Scorrere, filtrare attraverso qualcosa: l'umidità passa attraverso i muri; in situazione nota l'Argomento può essere sottinteso: il liquido non passa; detto di elementi lineari, strade, fiumi e simili, toccare, attraversare un luogo: il confine passa (da) qui, per il paese
  • Estensione, Introdursi attraverso un luogo limitato: passare per la finestra, dalla porta di servizio
  • Figurativo, Cambiare di stato, di condizione, di attività e simili: a cento gradi l'acqua passa allo stato gassoso; passare a rimedi più drastici; passare in seconda liceo
  • Detto di una sensazione o di uno stato fisico, cessare, venir meno a qualcuno: spero passi a tutti la voglia di scherzare!; ti è passato il raffreddore?
  • Figurativo, Detto di un rapporto, essere presente tra due o più elementi: tra i due fratelli passa una grossa differenza
  • Detto di espressioni temporali, intercorrere tra due eventi o a partire da un momento che funge da punto di riferimento: tra le due guerre passarono vent'anni; sono passati due anni dall'ultimo incontro
  • sogg-v-prepassarearg-prepassarearg】 Muoversi, spostarsi da un luogo a un altro o da una condizione a un'altra: passare dalla città alla campagna; in contesto noto anche con il primo Argomento sottinteso: passiamo in salotto?
  • verbo copulativosogg-v-comPluralepred
  • Essere considerato in un certo modo: passare per un ignorante; anche in costruzione causativa: far passare l'amico per stupido
  • Assumere un nuovo incarico, con la promozione a un livello superiore: passare direttore
  • In funzione di sostantivom., decorso: col passare del tempo
  • verbo transitivosogg-v-arg
  • Attraversare qualcosa: passare il fiume, la piazza
  • Oltrepassare, superare qualcosa;
    andare oltre un certo limite: devi passare la chiesa e poi svoltare a destra; il nonno ha passato la settantina
  • Setacciare, filtrare qualcosa: passare il brodo; schiacciare qualcosa con arnesi muniti di fori, per ridurlo in poltiglia: passare le patate
  • Famigliare, Promuovere qualcuno: passare tutti i candidati; anche accompagnato da complemento predicativo riferito all'Argomento: lo hanno passato direttore
  • Sopportare, dover affrontare qualcosa: passare una malattia; nel linguaggio famigliare, superare positivamente un esame o simili: passare i controlli alla dogana
  • sogg-v-arg+comPluralepred】 Trascorrere un periodo di tempo in un certo modo: passare la vita da mendicante; il complemento predicativo è perlopiù espresso da un Avverbio (passare la vita serenamente), da un nome retto da Preposizione (passare la vecchiaia in solitudine), da un gerundio (passare la vita lavorando) o da un infinito introdotto da a (ho passato la mattinata a ricamare);
    l'Argomento può inoltre essere accompagnato da un Aggettivo qualificativo (passare una giovinezza felice)
  • sogg-v-arg-prepassarearg
  • Dare o comunicare qualcosa a qualcuno: passare i compiti al compagno
  • Mettere in comunicazione telefonica qualcuno con altri: passami la mamma, per favore
  • Far entrare o uscire qualcosa attraverso un'apertura: passare il filo nell'ago
  • Far scorrere qualcosa su una superficie: passare lo straccio sui pavimenti; nel l. gastronomico, immergere un cibo in una sostanza o rosolarlo in padella: passare la carne in padella
  • Tollerare qualcosa da parte di qualcuno: passare tutto ai figli
  • Trascorrere un periodo di tempo in un luogo o con qualcuno: passare l'estate a Parigi, con gli amici
  • sogg-v-arg-prepassarearg-prepassarearg】 Spostare qualcosa da un luogo a un altro: passare le tende dal salotto in cucina
  • passarsi
  • Verbo Riflessivosogg-v-arg
  • Detto di due o più persone, darsi qualcosa reciprocamente, anche in senso figurativo:: passare le informazioni
  • Famigliare, Detto di due o più persone, contagiarsi reciprocamente: passare il raffreddore
  • sogg-v-arg-prepassarearg】 Far scorrere la mano su una parte del proprio corpo o su qualcosa che si indossa: passare la mano sulla barba


  • Locuzioni in senso proprio o Figurativo,: passare ad altro, cambiare argomento ‖ passare qualcosa al setaccio, al vaglio, filtrarlo;
    in senso figurativo:, esaminarlo attentamente ‖ passare di mente, essere scordato ‖ passare il segno, esagerare ‖ passare inosservato, non farsi notare, anche Figurativo,Militare, passare in rassegna, in rivista qualcuno o qualcosa, scorrere un gruppo di militari schierati;
    in senso figurativo:, esaminare qualcuno o qualcosa attentamente ‖ passare oltre, procedere ‖ passare sopra a qualcosa, transitarvi sopra;
    in senso figurativo:, non curarsene ‖ passarla liscia, scamparla senza avere punizioni ‖ passarsela bene, male, stare bene, male ‖ passi!, per questa volta lasciamo perdere ‖ passo!, passo e chiudo, formule usate nei messaggi via radio, per dare la linea e per avvertire che si chiude la comunicazione