Temporale

Da Dizionario Italiano.
Sillabazione:

1【tem-po-rà-le】

Definizione e Significato:

Aggettivo

  • Di breve durata, precario: beni temporalepotere temporale, autorità politica esercitata dai papi, in contrapposizione al potere spirituale
  • Grammatica, Che riguarda o segnala il tempo di un'azione: avverbio, congiunzione temporalefrase o proposizione temporale (anche come Sostantivo Femminile, la temporale), la frase dipendente che descrive un evento mettendolo in rapporto di tempo con quello di cui si parla nella reggente
  • Nel linguaggio filosofico e scientifico, relativo al tempo: categorie temporale


  • Le frasi temporali possono istituire tre tipi di rapporto tra l'evento descritto nella dipendente e quello descritto nella reggente: contemporaneità, anteriorità, posteriorità. 1) Il rapporto di contemporaneità è espresso: 1a) nella forma esplicita dalle Congiunzione e locuzioni Congiunzione quando, mentre, nel momento in cui, non appena etc..., con il verbo all'indicativo se l'evento è presentato come reale: quando sarai grande capirai certe cose; Lucia ha telefonato mentre stavamo mangiando; con il verbo al congiuntivo se l'evento è ipotetico: quando avessi bisogno di me, dimmelo; 1b) nella forma implicita dalle preposizioni in, a, su (più l'articolo determinativo) con il verbo all'infinito, oppure dal gerundio: nell'uscire (o uscendo) ho dimenticato la borsa. 2) Il rapporto di anteriorità è espresso: 2a) nella forma esplicita dalle Congiunzione e locuzioni Congiunzione finché, fino a quando, prima che, con il verbo all'indicativo o al congiuntivo: non muoverti finché non arrivo; prima che tu me lo dicessi avevo già intuito tutto; 2b) nella forma implicita da prima di, fino al momento di, con il verbo all'infinito: prima di partire informati sugli scioperi. 3) Il rapporto di posteriorità è espresso: 3a) nella forma esplicita dalle Congiunzione e locuzioni Congiunzione quando, dopo che, da quando, dacché etc... con il verbo all'indicativo: quando si fu calmato, chiese di far pace; tutto è successo dopo che te ne sei andato; 3b) nella forma implicita da dopo con il verbo all'infinito, oppure dal participio passato: dopo aver pianto a lungo, si calmò; una volta stabiliti gli accordi, mettiti al lavoro. In certi casi, l'evento risulta ripetuto nel tempo: per esempio tutte le volte che lo incontro, è sempre di corsa