Terzo

Da Dizionario Italiano.
Sillabazione:

【tèr-zo】

Definizione e Significato:

Aggettivo, Sostantivo

  • aggettivo numerale ordinale
  • Che, in una successione ordinata, occupa il posto corrispondente al numero 3 (scritto 3° in cifre arabe, III in numeri romani): il terzo piano di un palazzo; Riccardo IIIGrammatica, terzo caso, nella declinazione latina di sostantivi e aggettivi, il dativo ‖ Grammatica, terzo persona, nella flessione dei verbi e dei pronomi, al Singolare e al Plurale, rispettivamente la persona o le persone di cui si parla o scrive ‖ Grammatica, terzo coniugazione, quella in cui sono raccolti i verbi che in italiano all'infinito terminano in -ireinterrogatorio di terzo grado o terzo grado, interrogatorio duro e incalzante;
    Estensione, serie di domande pressanti, frequente anche in usi scherzosi: mia madre mi ha sottoposto al terzo grado!terzo età, gli anziani fino ai 75 anni ‖ T. Mondo, complesso degli stati afroasiatici e sudamericani che hanno uno sviluppo economico molto limitato ‖ di terz'ordine, di pessima qualità, scadente ‖ terzo pagina, nei quotidiani, pagina che era di solito dedicata ad argomenti di cultura ‖ terzo rete, rete dei programmi televisivi della RAI, la cui programmazione prevede anche notiziari regionali ‖ terzo stato, la borghesia
  • Con valore frazionario, relativo a ciascuna delle parti di un intero diviso per tre: la terzo parte dell'eredità
  • Formato da tre unità ‖ terzo rima, forma metrica costituita da terzine di endecasillabi a rima incatenata
  • (sempre posposto e spesso al Plurale) Estraneo a un gruppo unito da un patto, da un'alleanza: paesi terzo
  • Sostantivo Maschile
  • (Femminile -za) Nelle accezione 1 e 2 dell'Aggettivo: nell'ordine dei candidati sono il terzo
  • Una terza persona che entra in gioco nel rapporto tra altre due: ci serve il terzo per la partitaterzo incomodo, si dice di persona che, dimostrando di non avere tatto e discrezione, si accompagna ad altre (Specifico se due) che andrebbero invece lasciate sole ‖ nel proverbio tra i due litiganti il terzo gode
  • (al Plurale) Altre persone, gli altri: in presenza di terzi non intendo parlareper (in) conto terzi, da parte, su commissione di altre persone, a favore di altri