Altro

Da Dizionario Italiano.
Versione del 12 feb 2010 alle 14:23 di Dizi (Discussione | contributi) (Creata pagina con ' {{sillabazione}} <span class="sillabazione">【àl-tro】</span> {{desc-sign}} <span class="da-notare">Aggettivo, Pronome</span> * <span class="da-notare-desc">aggetti…')

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Sillabazione:

【àl-tro】

Definizione e Significato:

Aggettivo, Pronome

  • aggettivo indefinito (generalmente anteposto al sostantivo)
  • (senza Articolo o con articolo indeterminativo) Distinto, separato: ne parleremo in un altro momento; abita in un altro palazzo; associato, per rinforzo, ad altri Aggettivo o pronome indefefinito o a pronome personale: nessun altro; qualcos'altro
  • Ulteriore, nuovo, che si aggiunge a qualcosa di precedente: un altro caffè, per favore; ci sono altro domande?; novello, secondo: crede di essere un altro Picasso
  • (Specifico al Plurale, sempre preceduto dall'articolo determinativo) Rimanente, restante: gli altro piatti sono nella credenza
  • (sempre preceduto dall'articolo determinativo) Riferito al tempo, anteriore, appena trascorso Sinonimo: scorso, passato: l'altro settimanal'altro giorno, qualche giorno fa ‖ l'altro ieri, il giorno prima di ieri;
    Estensione, un po' di tempo fa, in passato
  • (preceduto dall'articolo determinativo o da questo) Sempre riferito al tempo, successivo, prossimo: quest'altr'anno
  • Il secondo tra due cose o persone (in correlazione con uno, o anche con questo, quello): ce la caveremo tanto nell'una che nell'altro situazione; porgere l'altro guanciaFigurativo, cose dell'altro mondo, incredibili, inaudite ‖ l'altro metà del cielo, le donne, l'universo femminile
  • Diverso (talora rinforzato da ben o tutto): oggi hai un altro aspetto; se si istituisce un confronto, il secondo termine è introdotto da rispetto a, da, che: sono di tutt'altro avviso da te; posposto al nome per sottolineare la diversità: una cultura altroun altro paio di maniche, una faccenda molto diversa
  • pronome indefefinito
  • (al Singolare preceduto dall'articolo indeterminativo; al Plurale Assoluto) Persona o cosa diversa: essere, sembrare un altro; avanti un altro!; in correlazione con alcuni: alcuni dei miei amici studiano, altro lavoranouna cosa come un'altro, una cosa qualunque, senza importanza
  • (preceduto dall'articolo determinativo o dall'Aggettivo dimostrativo questo, quello; generalmente in correlazione con uno, questo, quello) La seconda tra due persone o cose alternative: non mi piacciono né l'uno né l'altro; una mano lava l'altroin un modo o nell'altro, in qualche modo ‖ l'un l'altro, gli uni gli altro, reciprocamente, a vicenda ‖ da una parte… dall'altra, da un lato… dall'altro, per mettere in correlazione due frasi a breve distanza
  • (al Singolare preceduto dall'articolo indeterminativo per le entità numerabili o dal partitivo per le materie non numerabili; al Plurale Assoluto o preceduto dall'articolo partitivo) Persona o cosa che si aggiunge a quella o a quelle precedenti: ti basta questo vino o ne vuoi (dell')altro?
  • (preceduto dall'articolo determinativo) Il successivo (in una serie continua): una ciliegia tira l'altroda un momento all'altro, fra poco ‖ da un giorno all'altro, prossimamente, improvvisamente
  • Altra cosa, con valore di neutro: non c'è altro; ho altro da fare; in correlazione con se stesso, per marcare una forte diversità: altro è dire una cosa, altro realizzarla; rafforzato da ben: abbiamo ben altro a cui pensareci vuol altro!, occorre molto di più;
    anche con il termine di paragone introdotto da che: ci vogliono altro che chiacchiere!altro che, con ellissi del verbo (si può sottintendere essere, trattarsi di, occorrere e simili) introduce un'espressione di valore comparativo-avversativo: Che bravo pianista! Altro che le mie strimpellate! ‖ (non) ci mancava altro!, ci mancherebbe altro!, ci voleva, ci vorrebbe anche questa, in senso Ironico ‖ non fare altro che…, fare una sola cosa, in continuazione: non fa altro che piangere… che non sei altro, espressione che rinforza un epiteto: ignorante che non sei altrosenz'altro, sicuramente ‖ tutt'altro che, per esprimere il contrario di quanto indicato da ciò che segue: è tutt'altro che simpaticotutt'altro, niente affatto, come risposta negativa
  • (Specifico Plurale; preceduto dall'articolo determinativo) La gente: non mi importa di ciò che pensano gli altro; il prossimo: non fare agli altro quello che non vorresti che fosse fatto a te


  • Nei diversi valori entra in varie Locuzione Congiunzione testuali: tra (o fra) l'altro; per altro o peraltro; più che altro; in altro parole; d'altro parte etc...