Differenze tra le versioni di "Se"

Da Dizionario Italiano.
m (Creata pagina con ' {{sillabazione}} <sup>2</sup><span class="sillabazione">【sé】</span> {{desc-sign}} <span class="da-notare">Pronome Personale</span> * Variante del <span class="da-…')
 
m
 
Riga 1: Riga 1:
  
{{sillabazione}}
+
[[File:Se.jpg|right|thumb|Se]]{{sillabazione}}
<sup>2</sup><span class="sillabazione">&#12304;sé&#12305;</span>
+
<sup>1</sup><span class="sillabazione">&#12304;sé&#12305;</span>
 
{{desc-sign}}
 
{{desc-sign}}
<span class="da-notare">Pronome Personale</span>
+
<span class="da-notare">Congiunzione, Sostantivo</span>
* Variante del <span class="da-notare-desc">pronome personale</span> <span class="enfasi">si</span>, usata prima delle particelle <span class="enfasi">lo, la, li, le</span> e <span class="enfasi">ne</span>
+
* <span class="da-notare-desc">Congiunzione</span> Col Significato &#171;nel caso in cui&#187;, &#171;nell'eventualità che&#187;, introduce una frase dipendente (protasi), con la condizione cui è legato il verificarsi di quanto si dice nella frase principale (apodosi): per esempio <span class="enfasi">se domani sarà bel tempo, andremo al mare</span>. Può assumere, oltre al valore ipotetico, altri valori connessi: per esempio causale (&#171;dal momento che&#187;, &#171;visto che&#187;): <span class="enfasi">se le cose stanno così, non c'è rimedio</span>; concessivo (con <span class="enfasi">anche</span> o simili, &#171;ammesso pure che&#187;, &#171;quand'anche&#187;): <span class="enfasi">non lo farei neanche se mi pagassero</span>; temporale (&#171;quando&#187;, &#171;tutte le volte che&#187;): <span class="enfasi">se dorme poco, diventa nervoso</span>. Introduce anche frasi interrogative indirette o dubitative: <span class="enfasi">mi chiedo se valga la pena</span>. Specifico in costruzioni ellittiche, può esprimere desiderio, richiesta, rammarico etc...: <span class="enfasi">se potessi!</span> (per i vari usi, vedi la nota) &#8214; <span class="lcd">se e solo se</span>, nel linguaggio della [[matematica]], indica una condizione necessaria e sufficiente, che esclude tutte le altre
  
 +
* <span class="da-notare-desc">Sostantivo Maschile Invariato</span>
 +
 +
* Condizione: <span class="enfasi">il tuo se rimette tutto in discussione</span>
 +
 +
* Dubbio, esitazione: <span class="enfasi">con i se e con i ma non si combina nulla</span>
 +
 +
 +
* <span class="testo1">FRASI DIPENDENTI ESPLICITE</span> introdotte da <span class="enfasi">se</span>: <span class="testo2">ipotetiche</span>: con il verbo all'indicativo (quando nell'apodosi c'è l'indicativo o l'imp.): <span class="enfasi">se tirate troppo, la corda si spezza</span>; <span class="enfasi">digli tutto, se ne hai il coraggio!</span>; o al congiuntivo (quando nell'apodosi c'è il condizionale): <span class="enfasi">se fossi in te, accetterei subito</span>; nell'uso meno ricercato (già antico e presente nei classici), l'ipotesi non più realizzabile può essere formulata con entrambi i verbi all'indicativo imperfetto: <span class="enfasi">se lo sapevo, non venivo</span>, anziché <span class="enfasi">se lo avessi saputo, non sarei venuto</span> - <span class="testo2">ipotetiche-esclamative</span> con il verbo al congiuntivo (dipendono da una frase esclamativa, spesso sottintesa): (<span class="enfasi">come resteresti sorpreso</span>)<span class="enfasi"> se lo vedessi!</span> (anche con ellissi del se: <span class="enfasi">lo vedessi!</span>) - <span class="testo2">ipotetiche-causali</span> (nelle quali la protasi richiama un dato di fatto come premessa, non propriamente come ipotesi): <span class="enfasi">se lo sapevano, dovevano avvertirci</span> - <span class="testo2">ipotetiche di concorrenza</span> (in cui dalla verità o falsità dell'apodosi, spesso iperbolica, si deduce la verità o falsità della protasi), con il verbo all'indicativo: <span class="enfasi">se lui è un bravo pittore, io sono Raffaello</span> - <span class="testo2">concessive-avversative</span> (nelle quali quanto detto nella protasi non condiziona né limita il contenuto dell'apodosi), con il verbo all'indicativo: <span class="cit">&#171;S'ei fur cacciati ei tornar d'ogne parte&#187;</span> (<span class="aut">Dante</span>) - <span class="testo2">concessive-ipotetiche</span>, con <span class="enfasi">se</span> sempre accompagnata da <span class="enfasi">anche, pure</span> etc... e il verbo al congiuntivo o all'indicativo: <span class="enfasi">non accettare nemmeno se ti pregano in ginocchio</span> - <span class="testo2">ipotetiche-fraseologiche</span> (nelle quali l'ipotesi ha un valore attenuativo, di cortesia o di precauzione), con il verbo all'indicativo: <span class="enfasi">se non sbaglio, c'eravamo già incontrati</span>; <span class="enfasi">se non disturbo, verrei volentieri con voi</span> - <span class="testo2">ipotetiche-temporali</span> (nelle quali la protasi esprime la ricorrenza o ricorsività nel tempo di una circostanza), con il verbo all'indicativo: <span class="enfasi">se ripenso all'inverno scorso, mi prende la malinconia</span>  <span class="da-notare-desc">Locuzione Congiunzione</span> <span class="enfasi">se e quando</span>, con Significato ipotetico e temporale distinto: <span class="enfasi">se ne parlerà se e quando sarà necessario</span> - <span class="testo2">interrogative indirette</span> o <span class="testo2">dubitative</span>, con il verbo all'indicativo o al congiuntivo: <span class="enfasi">non mi ricordo se il museo è aperto anche di lunedì</span>; <span class="enfasi">gli chiese se fosse d'accordo</span>; per ellissi della vera dipendente interr., con verbo all'infinito o al condizionale: <span class="enfasi">siamo incerti se </span>(<span class="enfasi">sia meglio</span>)<span class="enfasi"> partire o restare</span>; <span class="enfasi">mi domando se </span>(<span class="enfasi">qualora tentassi</span>)<span class="enfasi"> potrei farcela</span> - <span class="testo2">interrogative indirette-esclamative</span>: <span class="enfasi">tu sai se mi è costato farlo!</span>; anche con ellissi della principale: <span class="cit">&#171;Conoscerai dunque anche Geppetto!&#187; domandò al burattino. &#171;Se lo conosco! È il mio povero babbo&#187;</span> (<span class="aut">Collodi</span>; sottinteso: &#171;Mi domandi se&#x2026;&#187;) - <span class="testo2">dubitative-esclamative</span>, in dipendenza da <span class="enfasi">chissà</span> o simili: <span class="enfasi">chissà se tornerà!</span>; <span class="enfasi">vai a capire se ne ha voglia!</span>
 +
 +
*<span class="testo1">LOCUZIONI PREPOSIZIONALI</span>: vedi <span class="enfasi">se non</span>
 +
 +
*<span class="testo1">LOCUZIONI CONGIUNZIONALI</span>: <span class="enfasi">anche se, pure se, come se, se no</span> (o <span class="enfasi">sennò</span>) etc...
  
 
[[Categoria:S]]
 
[[Categoria:S]]
[[Categoria:Pronome Personale]]
+
[[Categoria:Congiunzione]]
 +
[[Categoria:Sostantivo]]

Versione attuale delle 01:39, 12 feb 2010

Sillabazione:

1【sé】

Definizione e Significato:

Congiunzione, Sostantivo

  • Congiunzione Col Significato «nel caso in cui», «nell'eventualità che», introduce una frase dipendente (protasi), con la condizione cui è legato il verificarsi di quanto si dice nella frase principale (apodosi): per esempio se domani sarà bel tempo, andremo al mare. Può assumere, oltre al valore ipotetico, altri valori connessi: per esempio causale («dal momento che», «visto che»): se le cose stanno così, non c'è rimedio; concessivo (con anche o simili, «ammesso pure che», «quand'anche»): non lo farei neanche se mi pagassero; temporale («quando», «tutte le volte che»): se dorme poco, diventa nervoso. Introduce anche frasi interrogative indirette o dubitative: mi chiedo se valga la pena. Specifico in costruzioni ellittiche, può esprimere desiderio, richiesta, rammarico etc...: se potessi! (per i vari usi, vedi la nota) ‖ se e solo se, nel linguaggio della matematica, indica una condizione necessaria e sufficiente, che esclude tutte le altre
  • Sostantivo Maschile Invariato
  • Condizione: il tuo se rimette tutto in discussione
  • Dubbio, esitazione: con i se e con i ma non si combina nulla


  • FRASI DIPENDENTI ESPLICITE introdotte da se: ipotetiche: con il verbo all'indicativo (quando nell'apodosi c'è l'indicativo o l'imp.): se tirate troppo, la corda si spezza; digli tutto, se ne hai il coraggio!; o al congiuntivo (quando nell'apodosi c'è il condizionale): se fossi in te, accetterei subito; nell'uso meno ricercato (già antico e presente nei classici), l'ipotesi non più realizzabile può essere formulata con entrambi i verbi all'indicativo imperfetto: se lo sapevo, non venivo, anziché se lo avessi saputo, non sarei venuto - ipotetiche-esclamative con il verbo al congiuntivo (dipendono da una frase esclamativa, spesso sottintesa): (come resteresti sorpreso) se lo vedessi! (anche con ellissi del se: lo vedessi!) - ipotetiche-causali (nelle quali la protasi richiama un dato di fatto come premessa, non propriamente come ipotesi): se lo sapevano, dovevano avvertirci - ipotetiche di concorrenza (in cui dalla verità o falsità dell'apodosi, spesso iperbolica, si deduce la verità o falsità della protasi), con il verbo all'indicativo: se lui è un bravo pittore, io sono Raffaello - concessive-avversative (nelle quali quanto detto nella protasi non condiziona né limita il contenuto dell'apodosi), con il verbo all'indicativo: «S'ei fur cacciati ei tornar d'ogne parte» (Dante) - concessive-ipotetiche, con se sempre accompagnata da anche, pure etc... e il verbo al congiuntivo o all'indicativo: non accettare nemmeno se ti pregano in ginocchio - ipotetiche-fraseologiche (nelle quali l'ipotesi ha un valore attenuativo, di cortesia o di precauzione), con il verbo all'indicativo: se non sbaglio, c'eravamo già incontrati; se non disturbo, verrei volentieri con voi - ipotetiche-temporali (nelle quali la protasi esprime la ricorrenza o ricorsività nel tempo di una circostanza), con il verbo all'indicativo: se ripenso all'inverno scorso, mi prende la malinconia Locuzione Congiunzione se e quando, con Significato ipotetico e temporale distinto: se ne parlerà se e quando sarà necessario - interrogative indirette o dubitative, con il verbo all'indicativo o al congiuntivo: non mi ricordo se il museo è aperto anche di lunedì; gli chiese se fosse d'accordo; per ellissi della vera dipendente interr., con verbo all'infinito o al condizionale: siamo incerti se (sia meglio) partire o restare; mi domando se (qualora tentassi) potrei farcela - interrogative indirette-esclamative: tu sai se mi è costato farlo!; anche con ellissi della principale: «Conoscerai dunque anche Geppetto!» domandò al burattino. «Se lo conosco! È il mio povero babbo» (Collodi; sottinteso: «Mi domandi se…») - dubitative-esclamative, in dipendenza da chissà o simili: chissà se tornerà!; vai a capire se ne ha voglia!
  • LOCUZIONI PREPOSIZIONALI: vedi se non
  • LOCUZIONI CONGIUNZIONALI: anche se, pure se, come se, se no (o sennò) etc...