Tirare

Da Dizionario Italiano.
Versione del 11 feb 2010 alle 15:35 di Dizi (Discussione | contributi) (Creata pagina con ' {{sillabazione}} <span class="sillabazione">【ti-rà-re】</span> {{desc-sign}} <span class="da-notare">Verbo</span> * <span class="da-notare-desc">verbo transitivo</…')

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Sillabazione:

【ti-rà-re】

Definizione e Significato:

Verbo

  • verbo transitivosogg-v-arg
  • Tendere, distendere, allungare qualcosa, esercitando una pressione su una o più estremità e modificandone forma o dimensioni: tirare un elastico; con Argomento indicante parte del corpo, anche con specificazione della persona: tirare i capelli a qualcuno
  • Esercitare da fermi una forza di trazione su qualcuno o su qualcosa, muovendolo verso di sé: tirare un cassetto, qualcuno per la giacca; spostarsi nello spazio esercitando una forza di trazione su qualcuno o su qualcosa, trascinandolo dietro di sé Sinonimo: trainare: tirare una slitta; imprimere con forza un movimento a qualcosa, gettandolo lontano da sé Sinonimo: lanciare: tirare una pietra; riferito a colpi di armi da fuoco, sparare: tirare una fucilata; in contesto noto o con riferimento a situazioni tipiche, l'Argomento può essere sottinteso: l'occasione è buona, tira!
  • Aspirare, succhiare, risucchiare qualcosa: tirare una boccata dalla pipa; con riferimento a situazioni tipiche, l'Argomento può essere sottinteso: guarda come tira il camino!; in senso figurativo:, attirare, concentrare qualcosa su di sé: tirare i guai; ricavare, dedurre concettualmente una qualche idea: tirare le conclusioni
  • Riprodurre un testo con la tecnica della stampa Sinonimo: stampare: tirare le bozze di un libro; anche, tracciare un segno, disegnare: tirare il raggio
  • Accompagnato dall'Avverbio fuori, dire, pronunciare qualcosa: tirare fuori scuse; ricordare qualcosa, facendolo presente a chi l'aveva dimenticato o taciuto: ha tirato fuori una vecchia storia!; con Avverbio o Locuzione avverbiale di luogo, spostare, muovere qualcosa nella direzione indicata dagli stessi: tirare indietro le lancette; tirare in là, in qua un mobile
  • sogg-v-arg-prep.arg
  • Lanciare qualcosa a qualcuno o in una certa direzione: tirare la palla al portiere, in rete; con riferimento a situazioni tipiche il primo Argomento può essere sottinteso: tirare a un bersaglio
  • Fare giungere, portare qualcosa a una data condizione: tirare a lucido il granito
  • Far uscire, estrarre;
    spostare, togliere qualcosa o qualcuno da un certo posto, perlopiù con Avverbio o Locuzione avverbiale: tirare su la matita da terra, giù qualcuno dal letto; in riferimento a situazioni tipiche, il secondo Argomento può essere sottinteso: tirare fuori la lingua
  • verbo intransitivo (Ausiliare avere) 【sogg-v
  • Esercitare una buona forza di trazione, funzionare: il motore non tira bene; in senso figurativo:, avere successo e fare da elemento trainante;
    godere di un periodo favorevole, mantenersi in uno stato di efficienza: il settore agricolo tira bene
  • Detto del vento, spirare, soffiare forte
  • volgare Riferito a organo sessuale maschile, essere eccitato
  • Andare stretto, essere più teso del normale Sinonimo: stringere: la gonna mi tira sui fianchi
  • Fare uso di un'arma che scaglia proiettili;
    esercitare un'attività sportiva simile al duello: tirare con l'arco, di scherma; tirare al viso
  • sogg-v-prep.arg
  • Detto di persona, essere portato, propendere per qualcosa: tirare per le materie scientifiche; mirare, tendere a qualcosa: tirare ai soldi; anche con Argomento espresso da frase (introdotto da a): è uno che tira a imbrogliare; di colore, tendere verso una certa tonalità: questo rosso tira all'arancio
  • Con Avverbio o Locuzione avverbiale di luogo, tendere, procedere nella direzione indicata dallo stesso: la ruota tira a destra; tirare dritto; anche in senso figurativo:: non ce la fa a tirare avanti
  • tirarsi
  • Verbo Riflessivosogg-v】 Accompagnato da Avverbio o da Locuzione avverbiale di luogo, spostarsi, cambiare posizione nella direzione espressa dagli stessi: tiratevi in là, da parte; tirare su
  • sogg-v-arg】 Accompagnato da avverbio o locuzione avverbiale, spostare qualcosa nella direzione indicata dagli stessi: tirare su le calze; tirare giù la gonna; attento a non tirarti addosso le bottiglie dallo scaffale!; anche in senso figurativo:, nel Significato di attirare su di sé: tirare addosso l'odio, le critiche della gente


  • Locuzioni in senso proprio o Figurativo,: che aria tira?, nel linguaggio famigliare, com'è la situazione? ‖ si tira avanti!, si continua la solita vita ‖ tirare a indovinare, rispondere a casaccio ‖ tirare calci (pugni, schiaffi), sferrarli con violenza ‖ tirare il collo a qualcuno, strozzarlo ‖ tirare il fiato, fare una pausa, riposarsi ‖ tirare in ballo qualcuno o qualcosa, coinvolgerlo, nominarlo ‖ tirare per le lunghe qualcosa, prolungarlo, ritardarne la conclusione ‖ tirare le cuoia, morire ‖ tirare gli orecchi, le orecchie a qualcuno, sgridarlo, punirlo ‖ tirare qualcuno dalla propria parte, ottenerne l'appoggio ‖ tirare su qualcuno, ridargli forza, risollevarne l'umore ‖ tirare su un bambino, allevarlo, educarlo ‖ tirare sul prezzo, contrattare ‖ tirarsi dietro qualcuno, portarlo con sé ‖ tirarsi indietro, farsi da parte, rinunciare ‖ tirarsi su, tornare in buona salute, riprendersi ‖ tirarsi su le maniche, darsi da fare