Sangue

Da Dizionario Italiano.
Sillabazione:

【sàn-gue】

Definizione e Significato:

Sostantivo Maschile (specifico singolare)

  • Anatomia, Liquido viscoso di colore rosso che, su impulso del cuore, circola nel corpo dei vertebrati attraverso vene, capillari e arterie, recando nutrimento ai tessuti: sangue arterioso, venosoanimali a sangue caldo, freddo, rispettivamente, animali omeotermi, eterotermi ‖ bistecca, carne al sangue, poco cotta ‖ Figurativo, cavare sangue da una rapa, pretendere di ottenere da qualcuno ciò che non può dare ‖ fiume di sangue, strage
  • In molte locuzioni, di senso letterale o figurato, viene usato come simbolo di azioni violente, di cui sottolinea in genere l'aspetto vistoso e brutale ‖ delitto, fatto di sangue, omicidio o ferimento ‖ sporcarsi (le mani) di sangue, rendersi colpevole di un omicidio ‖ lavare un'offesa col, nel sangue, commettere un omicidio o una strage per ottenere vendetta ‖ soffocare, domare una rivolta nel sangue, reprimere commettendo uccisioni e stragi ‖ duello all'ultimo sangue, in passato, Specifico nell'Ottocento, scontro che doveva concludersi con la morte di uno dei due avversari ‖ dare, versare il proprio sangue per qualcuno, per qualcosa, sacrificarsi fino a morire ‖ pagare con il sangue, rimetterci la vita ‖ sudare, sputare sangue, faticare esageratamente ‖ succhiare il sangue, sfruttare senza scrupoli, detto soprattutto di usurai e parassiti
  • In altre espressioni, letterali o figurate, indica il carattere e il temperamento di un individuo o il suo stato d'animo ‖ avere il sangue caldo, cedere facilmente a scoppi di collera e passione ‖ sangue freddo, padronanza di sé, autocontrollo ‖ a sangue freddo, con lucida determinazione ‖ sentirsi il sangue montare, salire alla testa, adirarsi all'improvviso e in modo violento ‖ farsi il sangue cattivo, guastarsi il sangue, amareggiarsi ‖ sentirsi agghiacciare, gelare il sangue nelle vene, essere in preda allo spavento, all'orrore ‖ sentirsi ribollire, rimescolare il sangue, provare indignazione di fronte a qualcosa ‖ non avere sangue nelle vene, mostrare insensibilità o mancanza di temperamento ‖ non correre buon sangue, si dice quando intercorrono rapporti poco amichevoli, soprattutto tra parenti ‖ nel proverbio il riso fa buon sangue, ridere fa bene alla salute
  • Figurativo, Per un'errata identificazione del sangue con i caratteri ereditari ed etnici, viene usato per indicare famiglia, stirpe, gruppo etnico: nobiltà di sangue; indica anche il complesso del patrimonio genetico trasmesso con la razza, riferito ad animali e in senso Spregiativo a persone ‖ essere uniti da legami, vincoli di sangue, da rapporti di parentela ‖ avere lo stesso sangue, appartenere alla stessa famiglia ‖ voce del sostantivo, istintivo richiamo a riconoscere e amare i parenti ‖ sangue blu, segno di antica nobiltà
  • Nel linguaggio religioso, il sangue di Cristo, il preziosissimo sangue, il vino consacrato nell'eucarestia, ossia il sangue di Gesù crocifisso
  • In funzione di Aggettivo Invariato nella Locuzione rosso sangue, per indicare il colore rosso carico tipico del sangue: tramonto rosso sangue